Il Blog dei Gatti

AMERICAN WIREHAIR: il gatto dal pelo ruvido

Condividi con:

L’American wirehair è un gattone che arriva fino a sette kg originario dell’America che ha come caratteristica il pelo ruvido e arricciato. E’ un animale unico e piu’ di tutte le razze di felini esprime le sue caratteristiche di colore in centinaia di modi.

STORIA DELL’AMERICAN WIREHAIR

L’origine di questa razza è da ricercarsi nello stato di New York, dove nel 1966 in una cucciolata di sei gattini si registrò per la prima volta la presenza di un cucciolo di wirehair. Oggi sappiamo che questa razza è il risultato di una mutazione genetica. Infatti quando una famosa allevatrice americana lo vide realizzò immediatamente la specialità dell’evento. Il gattino lo tenne con sé e lo chiamo’ COUNCIL ROCK.

Per dare vita ad una nuova specie, il primo gattino fu fatto accoppiare con un’altra femmina non imparentata con lui di una successiva cucciolata. Si vede che il gene era dominante ed era così forte che iniziarono a nascere ininterrottamente gattini di american wirehair. Il riconoscimento ufficiale, sempre da parte di T.I.C.A, avvenne nel 1978, dodici anni dopo la scoperta del primo cucciolo.

AMERICAN WIREHAIR GATTO RICCIO
pic from: lorrim7

CARATTERE

Il carattere di questa specie è quello di un animale molto indipendente. Ama il proprietario e ne apprezza sempre la compagnia ma ha bisogno di molto spazio libero. È molto vivace e ama molto giocare. Le sue dimostrazioni d’affetto sono forti ma ne offre solo quando ne ha voglia, al contrario di altre razze di gatto dove il contatto con il padrone è fonte di vita e benessere.

FORSE NON SAPEVI CHE…

L’american wirehair è una pelle molto sensibile e spesso soffre di allergie. Il rimedio è sottoporlo a bagni per la rimozione del pelo morto e delle secrezioni della cute.

Le colorazioni sono molteplici e vanno dal bicolore al tartaruga e ci sono anche molti monocolore.

Un gatto di razza pura ha il pelo che risulta più ruvido sulla testa sul dorso e sui fianchi.

AMERICAN WIREHAIR PELO RICCIO
pic from: il_gattaro
Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *