Il Blog dei Gatti

COLPO DI CALORE: Attenzione al gatto in auto

Condividi con:

Il colpo di calore nei gatti si verifica nella maggior parte dei casi quando questi vengono lasciati in ambienti chiusi e poco aereggiati. In giornate estive e calde si deve far attenzione a trasportarli in macchina. In questo articolo qualche consiglio utile su come evitarli.

COLPO DI CALORE: RIMEDI E SOCCORSO

colpo di calore pericolo gatto
pic from: sia.cat2016

I nostri amici gatti per la regolazione della propria temperatura corporea non hanno a disposizione la sudorazione come noi umani. L’arma che hanno è l’aumento della frequenza respiratoria che però in molti casi non è sufficiente. Ricorrono all’apertura della bocca inspirando più aria e tirando fuori la lingua. I gatti tendono a leccarsi le zampe e le estremità del corpo per abbasare la temperatura con la saliva.

La maggioranza dei colpi di calore avviene durante il trasporto o lo stazionamento in macchina. Infatti quando si trova chiuso all’interno dell’auto il gatto incomincia ad avere caldo e soffrirne. L’agitazione cresce, come il senso di soffocamento. La lingua va penzoloni, il respiro si fa sempre più affannoso.La reazione è quella di consumare più ossigeno e di surriscaldare ancora piu’ l’auto in cui si trova. Il rischio di asfissia è altissimo.

L’intervento in casi così estremi deve essere fulmineo. Devono essere somministrati impacchi di acqua fredda sulla testa e sulle estremità del corpo. Meglio ancora immergere tutto il corpo dell’animale in acqua fredda per cercare di riportare la temperatura a livelli normali. Il consiglio resta comunque quello di correre dal veterinario per sottoporlo alle dovute cure.

colpo di calore pericolo gatto nero
pic from: pickles.and.maya

IMPORTANTE: la raccomandazione per evitare questi incidenti è quella di non lasciare mai gli animali in macchina. Non solo nelle giornate caldi, ma proprio mai. Se proprio devono affrontare soste o viaggi aver cura che siano all’ombra, non esposti al sole diretto. Molto utile è bagnare le zampe con acqua fresca. Solo le zampe, non la testa e le orecchie.

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *