GATTO FELIS SILVESTRIS: Capostipite delle razze

Tutte le razze di gatto che conosciamo, indipendentemente dal paese in cui vivono oggi, derivano dalla stessa specie di felino selvatico: il gatto Felis Silvestris. Qualsiasi felino che conosciamo , dalle regioni dell’Europa, passando per l’India e il Giappone, ha lui come capostipite. In questo articolo possiamo approfondire la sua storia.

GATTO FELIS SILVESTRIS: Origine

gatto felis silvestris
pic from: aquazooduesseldorf

Tutte le razze conosciute attualmente, come anticipato nell’introduzione, derivano dalla stessa specie di felino selvatico. Il gatto Felis Silvestris. Questo il suo nome scientifico. E’ un piccolo felino dalla numerosa popolazione, molto longevo e molto adattabile a qualsiasi tipo di sopravvivenza e condizione.

E’ presente in tutti i continenti, anche se con qualche declinazione diversa. Vive in Europa nelle foreste e nei boschi, Nell’Asia occidentale e nell’India fino a popolare le zone montuose. In africa sopravvive nelle savane. In base alle zone in cui vive il gatto felis silvestris prende connotazioni fisiche e caratteriali diverse, per adattarsi adeguatamente all’ambiente.

Andando piu’ nel dettaglio: il Felis Silvestris che vive nelle regioni europee prende il nome di felis silvestris grampia. Le sue caratteristiche fisiche riportano un corpo massiccio e un mantello molto folto a combattere il freddo più forte. Nelle zone africane, ma anche in Medio Oriente, il gatto prende il nome di felis silvestris lybica. La vita in questo ambiente lo ha modificato e gli ha dato un orpo più snello, zampe più corte ed anche un mantello più leggero e corto. Sempre in relazione alle temperature che si trova ad affrontare. Il gatto che vive in india prende, invecem il nome di felis silvestris ornata. Si è sviluppato per questi ambienti più caldi e secchi ed a differenza degli altri, ha sviluppato un mantello maculato.

La colorazione del pelo di questi felini può essere delle più varie. Una curiosità è che la femmina è sempre più chiara del maschio. Gli studiosi affermano che con molta probabilità che l’antenato del nostro gatto domestico sia proprio il gatto africano.

GATTI SELVATICI

Gatto delle Highlands

Il gatto selvatico scozzese, o gatto delle Highlands, è un piccolo felino che vive nei boschi deklla Scozia. Ha un carattere molto scontroso e un bel mantello tigrato. E’ diventato negli ultimi anni sempre meno numeroso e la sua popolazione rischia addirittura l’estinzione. Le cause scatenanti sono la perdita progressiva del proprio habitat naturale, rubato dall’uomo, e anche l’incrocio incontrollato con i gatti domestici.

Gatto africano

gatto felis silvestris
pic from: salvadorcasor

Il gatto africano vive praticamente in tutto il continente dell’Africa. Si ha popolazione di questi gatti sia nei boschi che nelle zone piu’ aride. Si ciba di tutto quello che riesce a cacciare e si avvicina spesso ai villaggi abitati per sfamarsi. Il suo carattere è sicuramente più docile del gatto selvatico europeo.

Gatto soriano

Il gatto Soriano discende direttamente dal gatto Felis silvestris lybica, il felino selvatico nato in Africa e Medio Oriente. In alcune regioni Orientali, più precisamente in Siria, dieci secoli fa già questi felini venivano addomesticati dalle popolazioni locali. Dalle successive generazioni di questi esemplari, denominati per la provenienza appunto Soriani, derivano praticamente tutti i gatti domestici della nostra epoca. Sintetizzando possiamo affermare che la razza Soriana è descrittiva dell’insieme di tutti i gatti domestici di specie meticcia.

Gatto del deserto

Il gatto selvatico indiano, o gatto del deserto, vive appunto nel continente indiano e come habitat preferisce le zone più secche e aride. Probabilemnte la sua scelta ricade su questi territori per la sua dieta fatta sostanzialmente di lucertole, piccoli roditori e a volte piccoli uccelli. Ha caratteristiche fisiche che variano rispetto ai suoi cugini: è più snello, ha la coda più lunga con l’estremità nera. Anche i cuscinetti plantari sono neri.

Scopri gli altri gatti selvatici nel nostro articolo: “GATTI SELVATICI: Misteriosi e sconosciuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *