Il Blog dei Gatti

GATTO NASCOSTO IN VALIGIA: Stop al check-in

Condividi con:

Il gatto Candy probabilmente non voleva lasciar andar via da soli i suoi padroni e ha trovato un escamotage niente male. Si è intrufolato furtivamente e si è nascosto nel loro bagaglio, pronto a partire e ad unirsi alla vacanza. Scopriamo come ha fatto continuando a leggere l’articolo riportato da un giornale inglese.

GATTO NASCOSTO IN VALIGIA

In questo articolo riprendiamo l’accaduto fotografato dal quotidiano inglese Manchester Evening News. La coppia di coniugi inglesi Nick e Voirrey Cool era in procinto di partire per una breve vacanza. Il compleanno di Nick doveva essere festeggiato a New Yok. Tutto regolare fino al loro arrivo in aereoporto quando al check-in un addetto alla sicurezza ha bloccato la loro valigia. Allo scanner ai raggi-x era apparsa la forma di un animale in valigia. Un corpo, quattro zampe ed una coda.

I coniugi sono stati subito interrogati per fornire spiegazioni. Addirittura sono stati portati nelle stanze della sicurezza aereoportuale per fornire delucidazioni in merito. Vorrey comunque aveva subito collegato pensando allo “scherzo” di uno dei suoi tre gatti.

Ed era proprio cosi… Il gatto Candy, come poi hanno spiegato, era solito come tutti i gatti, di nascondersi in valigie e scatole varie per trovare un pò di relax. Sicuramente, di fretta per la partenza, avevano chiuso il bagaglio velocemente senza accorgersi della presenza dell’amico a quattro zampe.

Il gatto chiaramente è stato subito curato e rifocillato. Alcuni familiari sono stati contattati per passare a prenderlo e riportarlo a casa. Nick e Vorrey sono riusciti a partire e a non perdere il volo.

I loro ringraziamenti sono stati inoltrati a tutto il personale di sicurezza dell’aereoporto. Subito disponibili verso di loro e soprattutto subito prodigati con l’obbiettivo di tutelare la salute dell’animale

gatto nascosto in valigia
pic from: manchester evening news

Clicca qui e divertiti a leggere le altre curiosità

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *