INFLUENZA FELINA: Malattia respiratoria del gatto

Condividi con:

L’ influenza felina, chiamata anche malattia respiratoria felina, è una malattia comune osservata nei gatti non vaccinati. Può colpire gatti di tutte le età ma tende ad essere particolarmente grave nei cuccioli e nei gatti di razza. L’influenza del gatto è altamente contagiosa e può diffondersi da un amico felino all’altro tramite secrezione oculare, nasale o orale. Il cibo contaminato o le ciotole d’acqua possono anche essere una fonte di diffusione della malattia.

Esistono diversi virus responsabili dell’influenza gatto. La maggior parte ha una vaccinazione mirata. Tuttavia, la maggior parte dei casi sarà causata da uno dei due virus, Feline Herpes Virus 1 (FHV-1) e Feline Calicivirus (FCV).

influenza felina malattia
influenza felina

INFLUENZA FELINA: SEGNALI

I segnali clinici dell’influenza gatto sono simili a raffreddori e influenza nelle persone. I sintomi includono:

  • starnuti
  • tosse
  • occhi che colano
  • secrezione nasale
  • perdita di appetito
  • ulcere della lingua

Alcuni gatti infetti non mostrano alcun segno clinico e sono noti come “gatti portatori”. Un portatore è contagioso per gli altri gatti solo quando stanno diffondendo il virus, che può essere continuo o intermittente. Se il gatto portatore è stressato, la diffusione del virus aumenterà. Non è possibile fare nulla per modificare lo stato di portatore dei gatti. Tutti i gatti che hanno avuto l’influenza di gatto dovrebbero essere considerati potenziali portatori.

DIAGNOSI INFLUENZA DEL GATTO

La diagnosi si basa di solito sui segni clinici e sull’esame fisico del felino. Occasionalmente, un tampone può essere prelevato dalla bocca del gatto per coltura virale e inviato a un laboratorio per l’identificazione e la conferma.

INFLUENZA FELINA: TRATTAMENTO

Il trattamento dell’influenza del gatto può variare a seconda della causa. Il trattamento è di solito solo un sollievo sintomatico che include mantenere il naso e gli occhi chiari e puliti.

Gli antibiotici sono spesso usati per controllare le infezioni batteriche secondarie e i mucolitici vengono somministrati per ridurre lo spessore delle secrezioni e aiutare i gatti a respirare più facilmente. La disidratazione può verificarsi quando la malattia peggiora, quindi è importante incoraggiare a mangiare e bere.

Potrebbero essere necessari ricovero in ospedale, stretto monitoraggio e liquidi per via endovenosa per gatti gravemente malati.

PREVENZIONE INFLUENZA FELINA

La prevenzione può essere raggiunta nella maggior parte delle famiglie mediante vaccinazione. Poiché ci sono molti diversi ceppi del virus, la vaccinazione potrebbe non prevenire l’infezione del tuo gatto, ma ridurrà notevolmente la gravità della malattia. Anche i gatti che hanno contratto l’influenza gatto dovrebbero essere vaccinati, poiché probabilmente sono stati infettati solo da uno dei virus, quindi sono probabilmente suscettibili di essere infettati da altri ceppi.

Nelle famiglie con più gatti e nelle strutture di imbarco, la sola vaccinazione potrebbe non controllare la malattia. La disinfezione è importante. I “gatti portatori” clinicamente malati devono essere isolati, nutriti e manipolati per ultimi, e le loro ciotole e i loro vassoi vengono puliti frequentemente.

Per ulteriori informazioni sull’influenza gatto e sulla prevenzione di questa malattia CONSULTARE IL MEDICO VETERINARIO.

influenza felina gatto
influenza gatto
Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *