Il Blog dei Gatti

MAINE COON: il gattone nord-americano

Condividi con:

Il Maine Coon è un grande gatto dal pelo lungo e dal fascino ineguagliabile. E’ tra le razze più grandi di gatto in assoluto e tra le più apprezzate. Deriva dalla regione nord americana e il suo nome ha un accostamento particolare ad un altro animale. In questo articolo scopriamo le sue origini e il suo carattere.

STORIA DEL MAINE COON

La storia di questo gatto e della nascita della sua razza è abbastanza controversa. Una leggenda, infatti, vuole che derivi da un accoppiamento avvenuto tra gatti selvatici e dei procioni. La credenza nasce perché dal suo aspetto fa pensare ad un grosso gatto selvatico, ma dalla coda talmente grande da sembrare quella di un procione. Da questo deriva anche il suo nome. Infatti “Maine” è la zona dell’America in cui è nato e “Coon” perché in inglese procione si dice raccoon. Questa storia per quanto interessante dal punto di vista biologico è sicuramente da ritenersi impossibile da accogliere.

Ci sono anche altre teorie, un po’ fantasiose, che avvolgono la nascita di questa specie. Come quella che ritrae il Maine Coon come un antenato dei gatti a pelo lungo angora turco della regina Maria Antonietta di Francia. Secondo la leggenda li avrebbe fatti spedire su una nave nel nuovo continente americano per farlo colonizzare.

Sicuramente più attendibile è la ricostruzione della sua genesi che vuole che nasca da accoppiamenti naturali tra gatti a pelo corto e gatti a pelo lungo(con molta probabilità gatti angora turco portati in America dai marinai del nostro continente). Comunque la regione accertata resta quella del Maine.

Il primo documento ufficiale che racchiude la descrizione di questo animale risale al 1861. Ed è proprio in questo anno che la razza ufficialmente prende i suoi natali. Verso la fine del 1800, infatti, iniziò a partecipare anche alle prime mostre. Superfluo quasi parlare dello strepitoso successo riscosso. Poi però, all’inizio del 1900 fu letteralmente messo da parte per l’arrivo nelle esposizioni feline degli esotici persiani che divennero i protagonisti assoluti nel mondo dei gatti da gara e i più apprezzati dalla gente. 

Per questo motivo l’interesse verso questa specie scese al minimo livello storico fino ad arrivare addirittura agli anni ’50 in cui la razza era praticamente estinta. Nel giro di pochissimo fortunatamente molti selezionatori e allevatori presero in carico l’onere di ripopolarli. La ripresa fu lenta e durò circa trent’anni ma alla fine riuscì. Nel 1980 questo gatto era già ripopolato e riconosciuto da tutte le associazioni feline.

maine coon gatto grandi dimensioni
pic from: orange_jam_coon

CARATTERE

Il Maine Coon è tra le razze di gatto più imponenti, ma gatto di selvatico ha solo l’aspetto e il suo carattere è molto docile. Risulta assai affettuoso con le famiglie che l’ospitano ed è un felino che ama partecipare a tutte le attività che si svolgono in casa. Conserva comunque un grande tratto di indipendenza, che abbinato alla sua inesauribile vitalità lo porta a curiosare in giro per tutto l’appartamento e ad avere bisogno di uscire e scaricare questa energia. Vive tranquillamente in ogni appartamento e si adatta bene a tutte le situazioni. Nonostante, però, come detto prima, abbia sempre modo di giocare e sfogare l’energia. 

FORSE NON SAPEVI CHE…

È di taglia medio grande e può arrivare fino a 12 o 15 kg. I maschi sono generalmente più grandi delle femmine.

Il mantello di questa specie è lungo, quindi delicato e necessita di essere spazzolato/pettinato giornalmente con attrezzi appositi.

Il Maine Coon ha delle orecchie grandi e larghe con dei particolari ciuffi di peli sulla punta.

maine coon gatto pelo lungo
pic from: larkistaff_bellissima
Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *