Il Blog dei Gatti

MANX: il gatto senza coda dell’arca di Noè

Condividi con:

Il Manx è un gatto dalla particolarità straordinaria: non ha la coda. Una mutazione genetica naturale lo ha portato ad avere questo aspetto e ad essere uno dei gatti più facili da riconoscere. Scopriamo tutto su di lui questo articolo.

STORIA DEL GATTO MANX

La storia della sua origine ancora oggi è, come per tantissime delle razze di gatto esistenti, molto incerta. Ci sono vari studi ma con differenze di opinioni sostanziali per quanto riguarda la sua nascita. Possiamo affermare, comunque con certezza, che deriva dall’isola di MAN e la sua nascita è avvenuta intorno al XVIII secolo. MAN è una piccola isola che si trova tra l’Inghilterra e l’Irlanda. Una volta giunti i primi gatti provenienti dei paesi vicini, su quest’isola si verificarono alcune mutazioni genetiche naturali. Alcuni gattini nacquero senza la coda o con una sola parte di essa. Questa mutazione, in pratica, interessa le vertebre della coda e fa nascere i gattini senza parte di esse. 

Essendo un’isola dalle dimensioni molto ridotte, i gatti si trovarono praticamente isolati dal resto del mondo e della popolazione felina. La loro specie iniziò a diffondersi sempre più forte anche a causa del proprio gene dominante. Questi esemplari iniziarono a farsi conoscere dal resto del mondo intorno al 1900. All’inizio dello scorso secolo fu iniziato ad essere portato alcune esposizioni feline in Inghilterra. Diciamo che le esposizioni non furono per nulla un successo, anzi, un vero flop. I primi riconoscimenti alla sua particolarità arrivarono quando fu portato ad una mostra degli Stati Uniti. Addirittura qui molti allevatori si interessarono alla nuova razza e alla salvaguardia dei suoi standard. Iniziarono dei programmi precisi di selezione e di preservazione della specie, dalla quale derivarono due varietà in base al paese di gestione. Una varietà americana ,con una corporatura più tozza. Una varietà inglese, dal corpo più affusolato. 

Una curiosità del Manx è che risulterebbe anche una su varietà a pelo lungo : il gatto Cymric. C’è una discussione aperta riguardo questo animale perché qualcuno lo considera un gatto Manx a pelo lungo mentre qualcuno lo considera una razza a parte.

manx gatti senza coda
pic from: jeanandluc

CARATTERE

Il Manx è sicuramente un gatto molto attivo. E’ molto curioso e ama molto giocare, soprattutto esplorare tutti mobili e l’arredamento di casa. Per scalare il mobilio spicca grandi salti grazie alle sue poderose zampe posteriori. Per alcuni aspetti del suo carattere ricorda quasi un cane più che un gatto. Durante la giornata si dedica, infatti, a seppellire i suoi giocattoli scavando buche. Si diverte a riportare oggetti lanciati dal proprietario e non è difficile insegnargli piccole azioni tramite comandi vocali.  Soffre molto a rimanere da solo in casa e ha bisogno estremo della compagnia dei propri familiari umani. Dotato di una grande loquacità, non si rivela molto chiacchierone se non in casi particolari. Non si sente molto miagolare ma si sente si sente il suo inconfondibile “trillo” ogni volta che vuole manifestare il suo disappunto o un’emozione al padrone.

FORSE NON SAPEVI CHE…

E’ di taglia media ed il suo peso va dai 3,5 ai 5,5 kg.

Per questione di genetica anche fratellini della stessa cucciolata possono nascere con differenze: possono essere del tutto privi della coda o con una piccola parte di essa.

Una antica leggenda che riguarda questa specie racconta di questa razza nel salvataggio che Noè portò su tutti gli animali con la sua Arca. Si narra che il gatto sia privo di coda perché nell’entrare per ultimo nella nave, rimase incastrato nella porta che gliela portò via.

manx gatto privo di coda
pic from: manxworld
Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *