Il Blog dei Gatti

Pulizia del gatto: cosa fare e cosa sapere

Condividi con:

I gatti sono animali molto esigenti in termini di pulizia. Provvedono da soli alla loro toelettatura, della quale sono sostenitori molto attenti. Vi saranno comunque grati se vorrete prestargli alcune cure supplementari. In questo articolo ci sono alcuni consigli per curare al meglio il nostro amico a quattro zampe.

IL PELO

Per la pulizia del pelo del proprio gatto è importante dotarsi di un pettine con almeno due differenti serie di denti e di una spazzola morbida. Spazzolate quotidianamente il vostro animale se avete un gatto a pelo lungo e settimanalmente se ne avete uno a pelo corto. Il fine di questa cura è quello di risparmiare al vostro gatto l’ingestione di una parte di quel pelo che perde. Con questa operazione ridurrai anche in parte quello che di solito perde in giro per casa.

Il gatto ingerisce molto pelo mentre si pulisce. Lo ingerisce e si accumula nello stomaco formando delle pericolose palle, i cosiddetti boli, che il gatto cerca di eliminare rigurgitando. Per favorire questa espulsione esistono dei prodotti specifici anche del cibo in particolare. Il rimedio classico è l’erba gatta.

Le spazzolate eviteranno anche la formazione dei nodi, specie per gli animali a pelo lungo, e aiuteranno a sfavorire anche possibili irritazioni della cute. Al netto di tutto questo dobbiamo dire che spazzolare il proprio animale rafforza anche il legame con il padrone.

Su Amazon troverete modelli diversi di spazzole e pettini per tutte le esigenze.

LE ORECCHIE

La pulizia delle orecchie deve essere effettuata quando il gatto è tranquillo. Meglio ancora quando il gatto è assonnato. Potete utilizzare una garza imbevuta semplicemente con acqua tiepida o con qualche prodotto specifico. Abbiate cura di asciugarle bene a fine trattamento.

pulizia del gatto
pic from: bubblysavannah

Qui su Amazon ci sono prodotti specifici.

GLI OCCHI

La pulizia degli occhi del nostro amico è anch’essa importante. Succede spesso di trovare dei residui di mucosa e gli angoli degli occhi del gatto. Nel caso non riesca a rimuoverli da solo tendono ad indurirsi quindi è bene aiutarlo a rimuoverli. Potrebbero causare congiuntiviti o altri tipi di problemi.

L’operazione molto semplice. Così come abbiamo fatto per le orecchie basta inumidire una garza con un po’ di acqua tiepida e passarla delicatamente gli occhi. Potete usare anche della camomilla che è un ottimo lenitivo naturale.

Nel link sottostante di Amazon troverete alcuni prodotti specifici per questo tipo di operazioni.

LE UNGHIE

Il taglio delle unghie non è un’operazione necessaria se il gatto ha la possibilità di affilarle da se. A tal fine assicuratevi che abbia a disposizione almeno un tiragraffi, meglio se di legno naturale costruito con dello spago.

Se nonostante questo le unghie del vostro amico sono troppo lunghe potete considerare di tagliarle. Munitevi di una forbicina dedicata e tenete conto che un’operazione delicata.

Premete delicatamente sulla zampa dell’animale per far uscire le unghie e tagliatele con un gesto deciso. La porzione da tagliare e la punta. Fate molta attenzione a non andare troppo in alto. Potreste danneggiare un vaso sanguigno che passa proprio li.

gatto che mostra unghie per pulizia
pic from: lello_cat

Su Amazon ci sono offerte per tutte le esigenze.

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *