Il Blog dei Gatti

Quali vaccinazioni servono al gatto?

Condividi con:

Che tu abbia un gattino o un gatto adulto, il tuo veterinario può aiutarti a capire quali vaccinazioni sono migliori e con quale frequenza il tuo amico dovrebbe ricevere i richiami. Di solito dipende dalla sua età, salute generale e stile di vita. Il veterinario penserà anche a quanto tempo dovrebbero durare le vaccinazioni e alla probabilità che possa entrare in contatto con una determinata malattia. Inoltre, molti governi locali e statali hanno leggi sui vaccini come la rabbia.

I gatti non hanno nove vite, quindi devi fare ciò che puoi per proteggerli.  Un appuntamento da non tralasciare è quello con le giuste vaccinazioni. Queste proteggono il tuo gatto da malattie causate da virus e batteri. Possono anche rafforzare il suo sistema immunitario.

Scopriamo alcuni consigli per aumentare il benessere del tuo gatto.

vaccinazioni gatto adulto
vaccino felino

VACCINAZIONI GATTO E CONTROLLI

Nelle primissime settimane di vita i gattini sono già naturalmente protetti dalle infezioni. La funzione è svolta dagli anticorpi contenuti nel colostro materno. In seguito, però, è necessario sostenerli con delle iniezioni di vaccinazioni e controlli periodici.

I cuccioli dovrebbero iniziare a ricevere vaccinazioni da 6 a 8 settimane fino a quando non hanno circa 16 settimane. Quindi devono essere potenziati un anno dopo. Gli scatti arrivano in serie ogni 3-4 settimane. I gatti adulti hanno bisogno di richiami meno spesso, di solito ogni anno o ogni 3 anni, a seconda della durata della vaccinazione.

VACCINAZIONI RACCOMANDATE AI GATTI

Alcune vaccinazioni sono raccomandate per tutti i gatti domestici. Proteggono da:

  • Rabbia
  • Panleucopenia (noto anche come cimurro felino)
  • Calicivirus felino
  • Rinotracheite virale felina

Le vaccinazioni di rinotracheite virale felina, calicivirus e panleucopenia vengono spesso in un colpo combinato (FVRCP).

Il tuo gatto potrebbe aver bisogno di vaccini extra a seconda di quanto tempo trascorre fuori, di quanto spesso si trova attorno ad altri gatti e delle malattie comuni nella tua zona. Loro includono:

  • Chlamidia: un vaccino per questo batterio fa spesso parte del tiro FVRCP.
  • Leucemia felina: questa grave infezione virale si diffonde attraverso molti fluidi corporei come saliva, feci, urina e latte. Il vaccino è raccomandato per i gatti che trascorrono qualsiasi momento fuori. La leucemia felina non può essere curata, quindi la prevenzione è una priorità.
  • Bordetella: i gatti che vanno dal toelettatore o alloggiano in un allevamento dovrebbero essere vaccinati per questa infezione che si diffonde rapidamente negli spazi in cui ci sono molti animali. Il vaccino non previene la malattia, ma eviterà che il tuo gattino si ammali gravemente.

VACCINAZIONI E SALUTE DEL GATTO

La maggioranza dei gatti, per fortuna, riesce a mantenere una buona salute per tutta la vita. Il loro benessere si protrarrà senza avere necessità di particolari cure veterinarie. L’essenziale sarà assicurargli controlli e vaccinazioni periodiche. Il rischio che il nostro animale contragga malattie è più alto se questo vive in libertà o semilibertà. In appartamento è chiaramente ridotto questo rischio. Nonostante questo il gatto non è immune dalle malattie di conseguenza dal bisogno di cure.

Se avete un gatto che vive fuori casa abbiate cura di tenere sempre a disposizione un kit di primo soccorso. Molte volte per questioni di territorio o di amore si azzuffano tra loro e possono ferirsi. Controllate che il kit contenga un disinfettante antisettico, alcune garze e/o bende. Aggiungete un prodotto antipulci e un contagocce. Potrebbero risultare utili anche una confezione di vasellina e se siete in grado di maneggiarlo un termometro rettale.

Se il gatto non sta bene evitate di lanciarvi in azzardate e pericolose diagnosi casalinghe. Recatevi o telefonate subito al veterinario. Chiedete al lui un consiglio o un appuntamento.

Le vaccinazioni, quindi, servono a proteggere l’animale dalle malattie infettive. Queste funzionano stimolando il suo sistema immunitario alla produzione di anticorpi. Sono le uniche armi contro l’insorgere delle malattie quando l’animale è esposto ad un micro organismo patogeno. Il tipo di vaccinazione è diversa a seconda che il gatto viva esclusivamente in appartamento o che viva all’aperto.

Nel primo caso è indicato il vaccino trivalente che protegge da gastroenterite felina, rino-tracheite infettiva ed FCV (infezione da calici virus). Nel secondo caso è più opportuno che il vaccino sia pentvalente. Ci sarà in aggiunta la protezione per la leucemia felina e la clamidiosi.

LIBRETTO SANITARIO

Il veterinario rilascerà un libretto sanitario una volta eseguiti tutti i vaccini. Qui saranno annotate tutte le visite e verranno inseriti anche i richiami dei successivi. Il libretto sanitario del gatto deve essere conservato con cura. Questo viene richiesto oltre che dal veterinario ad ogni controllo, anche in caso di esposizioni feline, viaggi, soggiorno in alberghi. Molte pensioni per gatti ne fanno anch’esse richiesta.

L’appuntamento dal veterinario per le vaccinazioni è l’occasione giusta per chiedere al medico un controllo generale dell’animale. Il dottore controllerà gli occhi, le orecchie, il naso e la bocca. Potrà effettuare un attento esame del pelo per escludere qualche contaminazione da parassiti, pulci o zecche. In alcuni casi sfecifici farà anche le analisi del sangue e un’accurata pulizia dei denti.

CONCLUSIONE

Se il tuo gatto rimane dentro tutto il tempo, potresti pensare che sia automaticamente protetta da questo tipo di malattie. Ma poteva ancora catturare i germi presenti nell’aria che potevano entrare da una finestra o una porta. E anche i gattini più docili a volte scappano. Se il tuo gatto esce, vuoi assicurarti che sia protetta. I gatti in casa possono anche raccogliere batteri e virus quando rimangono in un allevamento e se porti a casa un nuovo gatto.

Tieni presente che i vaccini non offrono un’immunità totale dalle malattie. Per aiutare il tuo animale a rimanere in buona salute, limita il suo contatto con animali infetti e in ambienti in cui le malattie possono essere più comuni.

VACCINAZIONI DEL GATTO
gatto e vaccini
Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *